Home > Chi siamo > L'associazione

Chi siamo

L’A.S.L.T.I.- Onlus “Liberi di crescere” è l’associazione dei genitori dei bambini affetti da malattie oncologiche curati presso l’Unità Operativa di Oncoematologia pediatrica sita nell’ospedale dei bambini di Palermo.

L’associazione, nata nel 1982, è stata sempre in prima linea per assicurare ad ogni bambino affetto da leucemia o tumore, il diritto alle cure migliori ed alla sua “socializzazione”, intesa come inserimento in una vita normale, con la realizzazione di una assistenza globale attraverso la creazione di servizi specializzati da prestarsi in reparto e in ambulatorio (art.2 dello Statuto). Il primo passo è stato lo sviluppo a Palermo del Centro di cura:  i genitori hanno lottato affinché i loro figli e tutti  i bambini siciliani potessero avere i loro medici, i loro infermieri, e la possibilità di potersi curare vicino casa. Hanno raccolto fondi che sono stati spesi per borse di studio a giovani medici, infermieri e psicologi, per acquistare materassi e lenzuola ,poltrone e mascherine, aghi e siringhe… Da allora ad oggi molte cose sono cambiate. L’ospedale a misura di bambino non è più un sogno ma un traguardo conquistato passo dopo passo, lotta dopo lotta. Nel 2001 nasce l’Unità Operativa autonoma che oggi si trova presso l’Ospedale Civico di Palermo. E a seguire il Centro Trapianti di midollo osseo per il quale ha contribuito con due camere sterili, finanziando borse di studio per  biologhe e medici. Si costituisce un’equipe medica di primissimo livello  e la migrazione sanitaria si riduce in pochi anni in misura rilevante. Parte della battaglia è stata vinta!

Oggi il cammino dell’Associazione si affianca al cammino dei medici: entrambi, seppur in maniera differente si “prendono cura” del bambino. Il compito dell’associazione dei genitori è la cura della “parte sana” del bambino, quella del gioco e del sorriso; ridare serenità al bambino vuol dire anche farlo guarire prima e meglio. Nel 2006 si realizza la prima ludoteca all’interno del day hospital e poi anche nel reparto, si professionalizza il servizio di volontariato, e nel 2008  nasce la rete multimediale che permette ai bambini ricoverati di essere collegati con il mondo esterno attraverso l’ausilio dei computer. I genitori hanno avuto una parte importante in questo percorso e ne sono fieri. Sono stati anni difficili eppure bellissimi per l’impegno, l’amore gratuitamente donato, una gara fra molti a dare sempre di più. I genitori si sono ritrovati, con  tanti amici, a pensare non solo ai loro figli ma anche a quelli che venivano dopo di loro, e si sono impegnati a fare trovare loro un reparto ed una assistenza sempre migliori.

E’ una storia in continua evoluzione, comune a tanti altri centri di onco-ematologia pediatrica in Italia e nel mondo, dove si curano bambini in modo diverso, in una sintonia di intenti tra il servizio sanitario pubblico e l’impegno organizzato in Associazione.

Scegli la tua donazione
Nome*
Cognome*
Telefono
Email*
Indirizzo*
Città*
Provincia*
CAP*
Scrivi un messaggio
Codice di verifica: Il risultato di 2+9 ?